Emozioni di viaggio..

 

 

Cari Amici,

 

oggi sono felice di pubblicare le emozioni di viaggio di Daniela, un’ospite graditissima che ci ha accompagnati con dolcezza e simpatia nella sua scoperta del Sinai e della cultura Beduina.

 

Già! Abituata a viaggiare per deserti e a stare in contatto con popoli che ancora vivono fortemente il legame con la natura, Daniela si è subito sentita di casa e questo è stato il presupposto principale per vivere un’allegra vacanza tra amici.

 

Unendo l’estrema dolcezza dell’ospitalità Beduina alla tendenza di tutti noi a non avere tempi e programmi da rispettare, ci siamo goduti appieno una settimana di giochi, risate, condivisioni, sorprese e tanta armonia

 

Io stessa ero toccata dal clima di familiarità che ci ha accompagnati fin da subito.

 

Tanta familiarità che ad un certo punto abbiamo anche fatto spingere a Daniela la Jeep che era rimasta senza batteria dopo una bellissima notte in un wadi..

 

“Arbaa, telèta, etnin, uached!” Tutti a spingere e Daniela ride felice.. la Jeep parte! la combricola salta dalla gioia, batte il cinque, osanna il magico Abou Feisal e felici come bambini si riparte tra wadi, altopiani e ripide discese!

 

 

Vi lascio con il dolcissimo racconto di Daniela.

 

  

Sono tornata da una decina di giorni dal mio breve viaggio nel sud Sinai che ho trascorso con  Al Dalil. Dieci giorni, e non ne è passato uno senza che io mi sia collegata, con il ricordo degli occhi e quello del cuore, a questa meravigliosa terra e alla sua gente.

 

E’ stata una grande esperienza che mi ha caricato di energia, mi ha alleggerita da tutto l’opaco che pian piano deposita addosso il frenetico quotidiano milanese.

 

Ho passato nel Sinai giorni intensi, dove ho potuto coccolarmi nella grandezza della natura e nella dolcezza delle persone. Trascorrere un po’di tempo alla tenda di Al Dalil vuole dire entrare in contatto profondo con l’ambiente intorno e con la gente che lo abita.

 

DSC02001.JPGIl paesaggio è superbo, essenziale. Il deserto che si fonde con  il mare. Due uniche cromie di colori, che esplodono in mille e sofisticate sfumature: i turchesi e i blu dell’acqua, gli ocra e i miele del deserto. La tranquillità di bianche spiagge e l’asprezza delle montagne intorno.

 

 

DSC02012.JPG

 

 

Ho camminato su spiagge lunghe e solitarie, solo in compagnia del vento del volo basso e armonioso dei falchi pescatori. Mi sono bagnata in acque trasparenti, tra stelle marine e conchiglie bianche, giocando con piccole onde e le maree.

 

 

 

 

DSC01960.JPG

 Ho camminato in wadi arroventati e annegato lo sguardo tra creste di montagne antiche e misteriose. Ho respirato il deserto, il suo caldo, la sua sabbia.

 

Ho avuto la fortuna di vedere la rara magia dei suoi fiori. 

 

Ho ascoltato la notte. Ho ascoltato il sussurro del vento e delle onde.  La musica che si diffonde dolce intorno al fuoco e l’abbraccio infinito delle stelle. 

 

 

DSC02060.JPG

Ho guardato tramonti ed albe ripetersi quotidiani in sempre nuovi giochi di colori, smaglianti nella trasparenza dell’aria e a volte delicati nelle stemperate luci della foschia.

 

Ma soprattutto ho incontrato persone dolci ed ospitali, con le quali poter condividere tutte queste bellissime emozioni. Persone aperte e disponibili che mi hanno aiutato ad avvicinarmi a questa terra, a questa cultura.

  

 

DSC01688.JPG

Tanti frammenti mi tornano alle mente, tante immagini calde si susseguono nel ricordo di quei giorni. Un the sempre pronto da bere con ospiti e amici, il profumo del pane cotto sotto le braci, il pesce appena pescato, i giochi e i disegni con i bambini, i tappeti e le coperte che trasformano ogni angolo di spiaggia o deserto nel più comodo di salotti, la sonnolenza del pomeriggio dentro l’amaca, la dolcezza della notte con le risate e le chiacchiere intorno al fuoco o sotto luna, il ritmo suadente della musica, la luce delle candele, un sorriso genuino, la quieta dolcezza di stare in buona compagnia. 

 

  

DSC01896.JPGQueste e tante, tante altre immagini ancora. Bellissimi ricordi, fotogrammi impressi nel mio cuore.

   

Per me questa vacanza è stata la scoperta di un luogo meraviglioso.

E’ stato l’incontro con persone splendide che mi hanno regalato momenti di intensa serenità.

  

 

 

Adesso questo è per me un posto per tornare e amici da ritrovare.

 

 

 

L’allegra combricola:

Abou Feisal versione Messicana, Defalla very inspired, Daniela e la super amaca, e i fratellini Mohammed e Paolina.

 

DSC01961.JPG

DSC01771.JPG   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSC01809.JPG

DSC01788.JPG

  

 

 

Emozioni di viaggio..ultima modifica: 2010-06-01T14:43:51+00:00da mallema
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento